Le farfalle e la Buddleja

 

Inutile dirlo: le farfalle sono famosissime, sono uno dei componenti immancabili del giardino, ma io voglio raccontare il rapporto speciale che c’è tra loro e l’Albero delle Farfalle. La Buddleja (Buddleia) Davidii Flower Power.

Ho sempre visto le farfalle fin da piccola, come tutti del resto, un classico ricordo dell’infanzia di chiunque. Quegli esserini alati, leggiadri, eleganti, dai mille colori, dal volo leggero o veloce, lento o fatato, in modo magico.. si, magico, perché sono magiche, soprattutto per i bambini, e quando si cresce rimangono nel cuore, come le rose; famose a prescindere.

Questa volta la rosa non è la protagonista della storia, ora, quella che fa da protagonista, è potente e speciale anch’essa. Tutto accadde parecchi anni fa, quando si decise di fare un vaso fai da te, con tavole di legno. La pianta da inserire al suo interno, ancora non era stata scelta, e allora, la prima cosa che si fece, fu: pensare al vivaio (ormai luogo essenziale per me :D, luogo di rilassamento: perdersi tra le piante, osservarle e scegliere li per li quella da prendere, o averne già nella lista, e ritrovarsi con l’imbarazzo dell’acquisto per il fatto che loro sono li, belle splendenti, fiorite colorate, quasi ad illuminarsi dinnanzi alla tua presenza, chiamarti con un cenno, e dirti portami a casa, e tu ti ritrovi con altri vasi in mano e ti chiedi che fare).

Si partì senza un idea precisa, e una volta li, tra una foglia che ti accarezza, e un fiore che ti osserva, tra Hypericum e Hydrangea, Deutzia e Weigelia, Rose di tutti i generi, e miriade di altri arbusti.. Eccola li, lei; splendente, colorata, e profumata: scelta effettuata.

Già da qui si può capire perché le farfalle la amino tanto. Proprio lei, ed io non lo sapevo.

IMG_3126

Trovato il suo posto, nel vaso fai da te, la Buddleja pian piano si ambienta. Cresce, e dona i suoi splendidi, piccoli bocciolini, riuniti a mo’ di pannocchia, che sbucano dalle lunghe e morbide foglie lanceolate, ed opposte.

IMG_2206

Che più tardi, si allungano in una pannocchia, con diverse sezioni di fiori, che si aprono gradualmente dal basso, alla cima…

IMG_2708

..mostrandosi tubolari, dapprima un colore violetto, e arancione scuro sotto..

IMG_2810IMG_2811

..per poi diventare rosa chiaro e interno (sotto) arancione scuro, mentre la sezione di fiori successiva pian piano si apre, e mostra i colori del primo stadio, in un’alternanza di colori stupendi, e delicati.

IMG_2961

Come il suo profumo, delicato all’apparenza, un profumo di antico, un profumo avvolgente, si sente fino al laghetto, mentre sto li ad osservare le piante e i pesci, e ascoltando lo scrosciare dell’acqua, il profumo arriva fin la, e ti avvolge in una soffice carezza inebriante.

Si capisce sempre di più l’amore delle farfalle nei confronti di questa prelibatezza per la loro spiritromba.

Non avrei mai pensato ad un sistema d’incanto così efficace. Quel giorno in cui, osservando la Calibrachoa, mi voltai, e sorpresa scorsi la Papilio Machaon su di essa; i suoi fiori accolsero una piccola curiosa, intenta in una sfrenata degustazione, o meglio uno sfrenato pasto, stregata dalla potenza dell’Albero delle Farfalle.

E altre ancora

E quest’anno…

..mentre mi fissa..

Piccola parentesi sul Ligustro in pieno fiore.

IMG_3023

Eccola, con i suoi occhioni..

IMG_3024

E gira..

IMG_3026

..e rigira

Insomma, l’amore tra loro e lei, è così profondo, che quando la Buddleja fiorisce in estate, le farfalle si riuniscono a lei, per poi tornare ogni anno, puntuali, festose e danzanti 🙂

Tra l’altro, è una pianta deliziosa per tutti gli insetti che amano nettare e polline.

 


DESCRIZIONE DELLE BUDDLEJA (in parte l’ho già fatta): il nome deriva da Adam Buddle.
Fa parte della famiglia delle Buddlejaceae/Loganiacea/Scrophulariaceae.
Ci sono circa 100 specie. Arbusti o alberi, da sempreverdi a decidui. Ci sono anche delle buddleja erbacee.
Provengono da corsi d’acqua, zone boscose, e rocciose di Asia, Africa, e America.

B. Davidii viene da Cina e Giappone.E’ una pianta tra l’altro che sta bene anche con l’aria inquinata.

 

Ed ora la coltivazione.


FIORITURA: estate fino ad inizio autunno.


ESPOSIZIONE: pieno sole è il meglio per lei, ma tollera una leggerissima ombreggiatura, con raggi che le arrivano sempre.


TEMPERATURA MINIMA: rustica, resiste ai -20°/-29°, alcune specie sono poco rustiche, più delicate, per cui è bene piantarle a sud, con un muro alle spalle.


TERRENO: un miscuglio di terriccio leggero e terriccio argilloso, però molto drenante, quindi con aggiunta di inerti (sabbia, ghiaia..). pH da 5 a 7,5.


ANNAFFIATURA: leggermente umido senza ristagni, mai zuppo, di solito per le annaffiature mi regolo quando il terreno asciuga, poche volte, una volta/due a settimana, mentre in inverno non servono annaffiature, a meno che non piova da tempo, in quel caso l’annaffiatura ci vuole.


CONCIMAZIONE: concime a lenta cessione, stallatico o cornunghia a fine inverno.


MOLTIPLICAZIONE: semina a fine inverno in serra, altrimenti a primavera. Talea semilegnosa in estate, e legnosa in autunno.


PROBLEMI: bruchi, oziorrinco, falene, ragnetto rosso, miridi e tonchio,


ULTERIORI CURE:Si eliminano i fiori appassiti, altrimenti, se si vuole, si possono anche lasciare e recuperarne i semi.
Per la potatura: questa si fa a inizio primavera, la pianta fiorisce sui rami nuovi (a parte l’Alternifolia), quindi si potano i rami dell’estate passata, lasciando solo 1-2 gemme, in modo che faccia più vegetazione.

Una pianta, che non può mancare in un giardino, perché darà sempre belle soddisfazioni, e begli spettacoli di colore, ci sono tantissime altre piante che attirano le farfalle, ma la Buddleja è speciale.

Buon Giardinaggio a tutti :mrgreen:

 

Fonti, tratto liberamente da:
>A-Z L’Enciclopedia delle Piante da Giardino, The Royal Horticultural Society, Christopher Brickell, seconda edizione italiana 2012, Mondadori, Verona.

Annunci

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. come riesce a stupire con enorme semplicità la natura….
    Fiorire pian pianino dal basso per non appesantire i germogli giovani, ah quanto dovremmo imparare!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      La natura è intelligentissima, ha detto giusto, penso anche io, magari potessimo anche noi esser così, basterebbe anche una minima parte.

      Liked by 1 persona

  2. Giusy ha detto:

    Che bella questa specie di simbiosi tra le farfalle e la Buddleia. Meravigliose le foto! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie mille Giusy :). Eh si c’è un legame davvero speciale tra di essi 😀 E ogni anno è bello vedersi queste scene 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Mile81 ha detto:

    oggi con calma ho fatto un giretto sul tuo blog. Ma è bellissimo! amo la natura e le piante e cerco costantemente di far crescere e sopravvivere nel mio angusto terrazzo piantine e ortaggi. Direi che però non ho per nulla il pollice verde. Ora potrò consolarmi venendo a trovarti! Un saluto
    Mile

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Mile =3. Sei gentilissima.
      A me fa molto piacere che passi a trovarmi :).
      Che bello che anche a te piaccia la natura e il giardinaggio. Il bello del blog è anche conoscere chi condivide una passione o un semplice hobby, e poter dare tanti utili consigli. Mi fa molto piacere.
      Grazie Mile 🙂
      Un saluto anche a te.

      Liked by 1 persona

  4. Daniela Biasin ha detto:

    Davvero spettacolare la buddleja, l’ho scoperta quasi per caso e ne ho piantate un paio pure io. Però qualcosa sbaglio perchè non hanno una bella vegetazione come le tue..
    complimenti anche per le foto! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Hai fatto benissimo a piantarle! Ma le hai piantate quest’anno??
      Se è stata piantata quest’anno basta avere un pochino di pazienza e vedrai che sarà bella rigogliosa. Che terreno hai usato?

      Grazie davvero ☺️

      Mi piace

  5. Daniela Biasin ha detto:

    sì sì le ho messe quest’anno. Speriamo dai che si ripiglino, ma credo che in effetti sia un po’ caldo per loro.. già salendo di un po’ verso le montagne se ne vedono parecchie spontanee.
    Da me c’è un terreno parecchio acido, quando le ho piantate ho aggiunto terreno universale nella buca.

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Beh, comunque essendo il primo anno allora è anche normale, attendi e vedrai che di anno in anno poi abituandosi vegeteranno nel migliore dei modi 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...