Coppetta mestruale

Un invenzione rivoluzionaria.
La coppetta mestruale è questo per me.

Purtroppo l’ho scoperta solo un mese fa, altrimenti la userei da anni, e non tornerei indietro.

IMG_3787

Un mese fa: “andiamo al mare”, io entusiasta, felice, contenta, adorando il mare, e poi! “oh no!! e adesso?? non è possibile proprio in quei giorni?! che faccio?”. Allora alla ricerca nella rete, cerca una soluzione, no! assorbenti interni mai usati e non voglio, si aggiunge il fatto che leggo shock termico e li escludo definitivamente, anche se come alternativa, per non rinunciare al bagno, stava quasi per prendere il sopravvento.

Intanto continuo la lettura, e mi faccio un idea, finchè tra le righe non trovo “coppetta mestruale”. Oh che cosa sarà mai questa coppetta? l’idea che mi è passata subito per la testa è “mah non la troverò mai qui nel mio paese”. Allora leggo a riguardo, e incomincio a girare per il paese alla ricerca della coppetta. In parafarmacia ce l’avevano! La Lybera, però non l’ho presa subito, i primi dubbi cominciavano a venire fuori leggendo il fatto delle misure, del modo per sceglierla e anche le recensioni sul Forum della Coppetta, l’ho presa qualche giorno dopo, il 18.07.16.


La mia prima impressione a riguardo alla coppetta, appena mi sono informata, non è stata schifata, tanto meno negativa, come leggo spesso in rete. Anzi! mi ha subito incusiosita parecchio e senza sapere nemmeno cosa fosse volevo già prenderla, perchè era la soluzione alla giornata di mare. Solo dopo ho scoperto essere un’invenzione ecologica, dato che non va ad inquinare nulla, e ti senti meglio con te stessa, anche per il ciclo, soprattutto per chi odia quei giorni. Le ho sempre vissute bene quelle giornate, a parte il mal di pancia tremendo il primo giorno, ma devo dire che con la coppetta è ancora meglio, un senso di pulizia e tranquillità, specialmente la notte. Il mal di pancia è più lieve poi, anche se c’è comunque.


SCELTA

Per la scelta ci sono diversi fattori da tenere in conto:

  • se si ha più o meno di 30 anni;
  • se si ha partorito o meno (parto naturale);
  • quanto è tonico il proprio pavimento pelvico;
  • la posizione della cervice;
  • se si ha flusso abbondante. Ed ecco! Qui è un punto delicato, io ero convinta il mio flusso fosse abbondante, al secondo giorno di ciclo lo cambiavo al mattino dopo pranzo, la sera, e prima di andare a dormire. Ma con la coppetta, sempre lo stesso giorno “abbondante” potevo star tranquilla anche sulle 6 ore, io per ansia (essendo questo mese il secondo ciclo con coppetta) l’ho cambiata più volte al giorno, ma facendo i calcoli (dato che scrivo tutto) è così.

Essendo ognuna differente li, sono essenziali questi fattori, tenendo conto poi che a volte si prende una coppetta e può non andare bene, per cui non bisogna buttarsi giù e tentare con un altra.

Rimando a due articoli molto ben fatti:

E ad un sito con una lista lunghissima di coppette e le loro descrizioni:


LE VARIE COPPETTE

Le coppette sono differenti tra loro:

  • taglia
  • diametro
  • altezza
  • forma
  • gambo dalle varie forme
  • capienza
  • rigidità (morbida, semi-tonica/semi-rigida, tonica/rigida)
  • materiale
  • e anche colori

Qui delle tabelle con i dati:


PERDITE

Può anche capitare che la coppetta perda, ci sono vari motivi:

  • che sia stata inserita in modo sbagliato;
  • che non si sia aperta;
  • che sia piena;
  • o magari assumendo posizioni che la spostano;
  • quando ci si siede sul water;
  • o che la scelta non è quella giusta per se.

Quindi non è detto che il motivo sia per forza perchè la coppetta scelta non va bene, ci vuole del tempo prima di riuscire a conoscerla e utilizzarla bene, durante i vari cicli bisogna provare, provare e provare, quanto possibile, meglio se assieme ad un salvaslip per sicurezza, se poi continua a perdere e si è sicuri che è stata inserita correttamente, e che non ci siano altri problemi allora non resta che capire cosa abbia di sbagliato e prenderne un’altra.

Tante volte quando si crede di aver perdite, si tratta solo del canale vaginale sporco e sono delle piccole macchioline.

Rimando anche qui ad un bell’articolo, sempre dello stesso sito:


COME LA TRATTO

IMG_3788

  • ogni inizio ciclo va bollita, si può usare un pentolino qualsiasi, o uno dedicato a lei, si fa bollire l’acqua, e solo quando bollisce si può inserire la coppetta (che galleggerà), lasciandola per 5/6 minuti;
  • si piega (VIDEO) e si inserisce (deve aprirsi correttamente, si sente una specie di “plop” quando fa il sottovuoto, nel caso non si apra farla ruotare afferrandola per il gambo, e se non si è sicure, per controllare se è aperta sentire con il dito, facendo un giro attorno alla coppetta, ovviamente cercando di non togliere il sottovuoto);
  • si può tenere anche per 6/12 ore, in base a coppetta e flusso;
  • si estrae,per l’estrazione ci si mette comode, ognuna a modo suo, si spinge un pochino con i muscoli, e si afferra oltre il gambo, all’inizio della coppetta, si stringe quel punto per togliere il sottovuoto e poi si sposta pian piano a zig zag, MAI TIRARE!
  • si lava (la lavo senza sapone, solo con acqua, e pulendo bene i forellini, la riempio di acqua, poggio la mano sull’apertura, capovolgo e schiaccio in modo che esca l’acqua dai fori);
  • si reinserisce;
  • una volta finito il ciclo si estrae, si bollisce di nuovo e si mette nel suo contenitore fino al prossimo utilizzo.

Tra l’altro ai primi utilizzi si valuta, una volta inserita, se il gambo da fastidio essendo troppo lungo, e si può tagliare a piacimento finchè non si sentono i fastidi, si può tagliare anche del tutto se necessario, per l’estrazione non c’è problema si riesce ad afferrare.


Quando vado al mare e ci si deve cambiare nei bagni pubblici o non si sa dove, porto con me la borsa con:

  • igienizzante per le mani
  • bottiglietta d’acqua
  • fazzolettini di carta
  • salviette bagnate

Basta igienizzarsi le mani, poi lavarle con l’acqua, dopo sciacquare la coppetta, e rimetterla. Il gioco è fatto.


COSA SI PUO’ FARE

TUTTO. Con la coppetta ci si può fare il bagno al mare, andare in piscina, camminare, correre, andare in bici, fare qualsiasi sport, e non preoccuparsi più delle posizioni da assumere durante il giorno e durante la notte per evitare spiacevoli macchie.

E qui aggiungo il link all’articolo di Miislaestuisla, che racconta di viaggi avventurosi proprio durante quelle giornate particolari, e ovviamente della coppetta, soluzione ottima soprattutto in questi casi. Piacerebbe tanto anche a me visitare quegli splendidi luoghi, per ora mi leggo e guardo le foto della natura attraverso il suo blog 🙂


DOVE SI TROVA

Si trova in parafarmacia, farmacia, negozi online, anche in certi supermercati, ad esempio qui c’era al Naturasì, alle parafarmacie dell’Interspar, alla Coop in rete dicono che si trova, da me però non c’era. Comunque si trova facilmente.

Attenzione a certi acquisti su ebay, molte sono cinesi, meglio affidarsi a siti specializzati, o controllare che siano coppette certificate.

Ho scoperto poi da poco, un bel sito dove vendono coppette, fanno anche bei sconti: Menstrual Cup.co

 

E la vendono anche su Il Giardino dei Libri

Coppetta Mestruale Mami Cup - Taglia L Coppetta Mestruale Mami Cup – Taglia L

Un’alternativa pratica, economica ed ecologica ai tamponi vaginali

Compralo su il Giardino dei Libri

Coppetta Mestruale Mami Cup - Taglia M Coppetta Mestruale Mami Cup – Taglia M

Un’alternativa pratica, economica ed ecologica ai tamponi vaginali

Compralo su il Giardino dei Libri

Coppetta Mestruale Natù Taglia 1 Coppetta Mestruale Natù Taglia 1

La soluzione sicura, comoda, ecologica per l’igiene femminile

Compralo su il Giardino dei Libri

Coppetta Mestruale Natù Taglia 2 Coppetta Mestruale Natù Taglia 2

La soluzione sicura, comoda, ecologica per l’igiene femminile

Compralo su il Giardino dei Libri


ECOLOGICA

Ci si domanderà cosa centra un aggeggio del genere con un blog di giardinaggio, dove parlo di semine, animali, piante… beh ovviamente niente col giardinaggio non centra nulla, ma con la NATURA di certo centra moltissimo! Più di quanto si possa immaginare.

Allora le ho dedicato questo spazio, e tra l’altro anche perchè non ne avevo mai sentito parlare prima e mi piace l’idea di farla conoscere a chi come me non la conosceva.

Torniamo al discorso natura:

  • evita sprechi inutili, perchè non si buttano via enormi quantità di assorbenti che non sono altro che inquinamento;
  • lei dura anche 10 anni;
  • e si risparmia, facendo una spesa unica, e non più mensile.

Per non parlare dei rischi in meno che invece potrebbero causare gli assorbenti di cotone, come ad esempio lo shock tossico, o il fatto che in alcuni assorbenti è stata trovata traccia di pesticidi, usati per trattare le piante precedentemente, e non parlare poi dei batteri, per cui altri rischi per noi. La coppetta invece è in materiale medico.


FORUM

C’é un forum dedicato tutto alla coppetta, lacoppettamestruale, e li si trovano moltissime informazioni utili, e anche le opinioni sulle varie coppette e i negozi online dove acquistarle.


🌹 Fatemi sapere se la usate, se la conoscete solo, o se vi ho fatto scoprire qualcosa di nuovo e da provare. 🌹

Advertisements

36 Comments Add yours

  1. Ho iniziato anch’io a usarla abbastanza recentemente (purtroppo) e sono d’accordo con te su tutta la linea, mi dispiace solo averla scoperta tardi ma meglio tardi che mai!

    Liked by 1 persona

    1. Infatti hai proprio ragione, anche io se l’avessi scoperta prima di sicuro la userei da più tempo.

      A proposito, scusa il ritardo, era negli antispam, l’ho pubblicato, solo che non appariva nelle notifiche, per cui ora sto facendo un giro di controllo se ho saltato qualche messaggio.

      Liked by 1 persona

    2. sì, per qualche giorno la maggior parte dei miei commenti finiva negli spam (non so con che criterio, molti sì, altri no…). Grazie di averlo tirato fuori! 🙂

      Liked by 1 persona

    3. Ma di nulla 😀
      Eh purtroppo come ti dicevo a volte capita anche a me.

      Liked by 1 persona

  2. Ne avevo viste alcune sul sito dal quale acquisto in genere i prodotti cosmetici, mi ero incuriosita perché vendono “i lavabili” ovvero assorbenti e salvaslip ma anche pannolini per i bimbi lavabili e riutilizzabili, il che per le scettiche della coppetta mi sembra comunque un buon passo avanti a favore della natura….

    Liked by 1 persona

    1. Si si anche i lavabili sono davvero una bella scoperta. Anche questi li ho scoperti da poco, perchè prima sinceramente non andavo ad informarmi sulle alternative ai comuni assorbenti esterni, e sono stata molto contenta di aver scoperto un mondo, perchè alla fine di questo si tratta, anche per i bambini è una bella alternativa.
      Hai ragione, è un buon inizio anche con i lavabili, perchè sono molte quelle che non vogliono provarla ancora, ovviamente è una cosa che devi sentire, però fino ad ora con chi ne ho parlato, magari si la curiosità c’è, ma non la scintilla che ti fa dire si la prendo.

      Liked by 1 persona

    2. Concordo con te, io non sono mai riuscita a comprendere e a gestire neppure gli assorbenti interni, difficilmente potrei pormi in maniera favorevole alla coppetta però di alternative ce ne sono comunque, ancora un tantino costose per essere appetibili purtroppo, però sono sicura che prenderanno sempre più piede.

      Liked by 1 persona

    3. Non avendoli mai usati quelli interni non saprei nemmeno come sono, però ad esempio mia mamma dice che quando lei li usava in passato le facevano molto male, e da come ho letto tendono a far male, anche perchè creano secchezza, la coppetta invece evita questi problemi. E’ tutta questione di conoscenza delle nostre parti, e di come la coppetta si posiziona, il perchè di tante cose. Al contrario degli assorbenti interni (di cui ho letto che si sentono quando si hanno) la coppetta non la senti, davvero non credevo nemmeno io, perchè comunque è un corpo estraneo, e invece fai tutte le tue cose di sempre senza nemmeno renderti conto, a volte quando ci pensavo mi chiedevo se l’avessi rimessa o se l’avessi persa XD.
      Comunque si davvero le ho scoperte da poco anche io le alternative.
      Gli assorbenti lavabili poi non costano nemmeno tanto, nel sito che ho linkato Menstrualcup.co ce ne sono diverse, metto anche il link dei lavabili, eccole qui:
      ASSORBENTI LAVABILI

      Liked by 1 persona

    4. Ci faccio un salto così li confronto con quelli che avevo visto io, grazie mille!

      Liked by 1 persona

    5. Ma certo, di nulla, fammi sapere :).
      Ma a quanto li avevi visti altrove?

      Nel forum delle coppette ho letto appunto che non costano tanto 🙂

      Liked by 1 persona

    6. Eh ti dico, dipende se li acquisti singolarmente, ma per chi, come me, ha un flusso abbondante, bisogna acquistarne una certa quantità per poter avere un ricambio adeguato anche d’inverno quando vanno asciugati con più difficoltà…
      Ma è sicuramente un passo importante che si può fare per risparmiare rifiuti.

      Liked by 1 persona

    7. Si infatti hai ragione è davvero un bel passo, una lavata e via.
      Infatti, per forza ce ne vuole più di uno, io nel giorno “abbondante” ne cambiavo 3/4 al giorno, e bisogna anche farsi i calcoli per l’asciugatura 🙂 infatti in questo periodo ci sto pensando spesso a come son fatti, come funzionano 🙂 Solo ora sto approfondendo meglio.

      Liked by 1 persona

    8. Si tante volte si parte con delle idee senza in realtà avere ben chiaro nella mente i pro e i contro di certe scelte, è per questo che la conoscenza ci salva sempre….
      Poi è chiaro, l’errore di valutazione ci sta tutto, siamo umani, ciò che conta è farne tesoro e migliorare partendo da ciò che abbiamo sbagliato, secondo me.

      Mi piace

    9. Verissimo, come si suol dire sbagliando si impara.
      E appunto siamo qui proprio per parlarne e per capirne qualcosa in più 🙂 e confrontarsi, una cosa molto giusta per valutare un po’ il tutto 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Tosto sto prodotto.. ma ancora nn mi ispira a dire il vero

    Liked by 1 persona

    1. Il prodotto è davvero particolare, io all’inizio avevo deciso di metterlo per il mare e basta, all’inizio ho avuto la crisi iniziale per l’ansia delle perdite, allora poi l’ho tolta e usato gli assorbenti, ma dovendo andare al mare un’altra volta, quindi per ben due volte durante un ciclo solo, l’ho tenuta ancora, e questo mese ho usato solo lei! non ho più voluto usare gli assorbenti. Anche se ancora ogni tanto capita di usarli, questo mese è successo l’ultimo giorno per dei mal di pancia.
      Ma la coppetta come dici è tosta 😀

      Magari più avanti ti prenderà di più 🙂 chi lo sa 🙂

      Mi piace

    2. Eh grazie ma sono veramente molto molto diffidente 😦

      Liked by 1 persona

    3. Tranquilla 🙂 è una cosa molto personale, e ogni pensiero ha un valore 🙂

      Liked by 1 persona

  4. Doduck scrive:

    Grazie per questo post così dettagliato e per gli utili link citati. Da un paio d’anni mi dico che devo provarla e poi il dubbio su come scegliere modello, taglia e quant’altro mi frena sempre. Ma ora forse riuscirò! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Ma di nulla 🙂 Grazie a te per il passaggio 🙂
      Ti capisco per la scelta, anche io stavo per fare retromarcia, ma alla fine mi sono buttata e ho preso la prima che ho trovato 🙂
      Ti auguro davvero di riuscire a provare la coppetta, sono sicura che non ti pentirai 🙂

      Liked by 1 persona

  5. Faith On Mars scrive:

    Io la uso da due anni e la adoro….sul serio! Ho cominciato per il tuo stesso motivo: dovevo andare in Grecia per due settimane, ma non volevo perdermi nemmeno un secondo di mare, perciò mi sono informata e poiché contraria ai tampax, ho scelto la coppetta. Mai scelta fu più azzeccata! Da quel momento, non ho saltato un ciclo. Anche se la notte preferisco utilizzare assorbenti normali, a dire la verità non so perché 😀

    Liked by 1 persona

    1. Ah che bello 🙂 diciamo che alla fine credo che uno dei motivi più comuni per cui la si conosce, o si sceglie è proprio per la vacanza, il mare e la preoccupazione.
      Io ero quasi arresa al pensiero di una giornata triste sotto il sole cocente e senza bagno a mare che io adoro, ci vivrei in acqua, nuotare, guardare la fauna marina, fantastico.
      Hai fatto proprio bene anche tu, son felice che non sono l’unica a esser contraria ai tampax, dopo quello che ho letto e le esperienze sentite…..
      Beh si sono sensazioni, anche io il primo ciclo ho preferito farmi la notte con l’assorbente, e anche i giorni dopo il mare, ma ti dico la verità me ne ero pentita subito, il senso di sporco era diventato veramente amplificato dopo averla provata, roba da non tornare più indietro.
      Ma tu che marca hai? ed è la stessa coppetta da 2 anni o hai dovuto cambiarla?
      O magari hai avuto inizialmente problemi di perdite o altre problematiche?

      Ci terrei a parlarne 🙂 Così da dare informazioni in più a quest’articolo.

      Io usandola da poco più di un mese, sono ancora nel bel mezzo dell’ “esame alla coppetta”, ogni tanto qualche perdita ce l’ho leggera, tipo camminando, o sedendomi su superfici solide.
      All’inizio ad esempio usato l’apertura a tulipano, ma mi sono trovata malissimo, non si apriva, o se anche si apriva, rimaneva dell’aria oltre, e sedendomi usciva in malo modo facendo un leggero dolore, allora ho iniziato ad usare l’apertura a “C” o “U” e mi trovo molto bene! 🙂 Tutta questione di prove 🙂

      Mi piace

    2. Faith On Mars scrive:

      Proverò la notte allora! 😀 E’ l’unica cosa che non ho ancora sperimentato.
      Io ho la tua stessa coppetta, Lybera. E ho la stessa da due anni. Ogni tanto la sterilizzo, però la farmacista mi ha detto che non è necessario farlo tutte le volte che la si usa, poiché l’ambiente intimo non è così sterile come possiamo credere. Di solito la lavo bene con il mio sapone intimo e poi la ritiro.
      Inizialmente e sinceramente anche ora ho a volte problemi di perdite, ma ho notato che dipende proprio dal modo in cui la inserisco. A volte mi rendo conto di non essere “nella posa perfetta” e infatti ho delle lievi perdite, per cui preferisco tenere un salvaslip nei giorni in cui ho il ciclo davvero abbondante.
      A ferragosto (mainagioia) l’ho tenuta per tantissimo tempo e abbiamo camminato molto perchè eravamo in giro, però non ho avuto perdite se non quando l’ho svuotata una volta, per ritoglierla subito perchè mi sono resa conto di averla inserita male.
      Ci ho messo due anni a capire ma ce l’ho fatta! Ogni volta è un esame anche perchè alla fine non la si indossa tutti i giorni, però è davvero comoda.
      Personalmente non ho mai provato i tampax perchè non mi ispiravano per niente, quindi prima della coppetta ho sempre utilizzato assorbenti esterni, ma non tornerei indietro per niente! Mi sento libera, appunto. 😀
      Ne discuto molto volentieri insieme a voi perchè ad esempio ho scoperto grazie al tuo articolo che ci sono forme diverse e morbidità diverse! Io mi sono affidata alla farmacista e non ho indagato oltre 😀 Infatti, mi sto chiedendo se per caso le perdite non derivino da una coppetta errata… anche se dubito perchè attualmente riesco a percepire se la utilizzo correttamente oppure no…
      Per l’apertura, io inizialmente usavo quella a U ma poi al contrario di quanto capitato a te, sono passata a quella a tulipano perchè riesco a farla aderire meglio alle pareti, senza creare aria. Anche per inserirla, io mi trovo bene seduta, e mi riesce difficile in altre posizioni… ma in qualche modo ci si arrangia. 😉
      In effetti, è proprio tutta questione prove! 🙂

      Liked by 1 persona

    3. Si fammi sapere come ti troverai la notte 🙂
      Ah però anche tu la Lybera, e anche tu mi dici dei problemi di perdite. Quindi è molto comune come cosa, anche nel forum è molto frequente. E come dicevo anche io ho problemi a volte di perdite, sto imparando a conoscerla e ovviamente sono gli inizi.

      Si ho letto anche io che va sterilizzata solo prima e dopo l’uso perchè nel mentre va bene solo lavarla ad ogni cambio, appunto per il fatto che non è un ambiente sterile.

      Io per come la inserisco non ho problemi di perdite, si tratta proprio di momenti. Stessa cosa io, tengo il salvaslip perchè succede che perda, devo ancora capirla per bene.
      Beh dai ti è stato positivo ferragosto. ecco è un’unica cosa che mi da ansia se sono fuori, il fatto di cambiarmi, inserirla e poi sentirla messa male, sono impressioni, perchè alla fine dopo inserita si mette apposto lei.

      Vero non avendola tutti i giorni e solo in certi giorni è sempre una prova nuova.
      Concordo, comodissima, mi ci trovo davvero bene.
      Idem non tornerei indietro soprattutto per il senso di pulito che da la coppetta, e per il fatto che si inquina molto molto meno.

      Sono molto contenta che hai scoperto le varie coppette, davvero ce ne sono un’infinità, si ha l’imbarazzo della scelta. Comunque potrebbe essere il fatto delle perdite, se capita ogni mese potrebbe essere, dipende sempre se sono abbondanti o lievi, o dal fatto del capirla ancora meglio. Al massimo si possono anche usare una coppetta per i giorni di minor flusso e un’altra per quelli abbondanti. Ma credo che se si riesca a trovare la coppetta perfetta per ogni momento diventa tutto più semplice.

      Le aperture sono tante anche loro, non avrei mai pensato prima di vedere il video che ho linkato 😄 e sono personalissime, ognuna ha la sua con cui si trova meglio.

      Eh per forza, ci si deve adattare al bagno in cui ci si trova 😀 per l’inserimento mi trovo bene in piedi, ma forse dovrei provare pure in altri modi.
      Per l’estrazione è uguale, seduta sul bidet o in piedi mi trovo benissimo comunque.

      E’ bello parlarne 🙂 Parlare delle proprie impressioni ed esperienze. 🙂

      Liked by 1 persona

    4. miislaestuisla scrive:

      Anche la mia prima coppetta è stata una lybera ma non andava bene per me. Sono passata alla Sibell e ho risolto tutti i problemi. Una volta trovata la coppetta giusta si cambia veramente vita. La lybera è una tra le coppette meno capienti e piccole.

      Liked by 1 persona

    5. Si infatti, prima di prenderla credevo che non fosse adatta a me per capienza, invece per quello mi sono trovata benissimo. L’unica cosa che devo ancora capire è il fatto che ho dei doloretti nella zona ovaie negli ultimi giorni, e se la posiziono un po’più giù passano. Devo ancora capire questo fatto, per il resto mi trovo benissimo 🙂
      Hai proprio ragione, quando si trova quella adatta a se, tutto è risolto 🙂
      Quanti anni è che la usi?

      Liked by 1 persona

    6. miislaestuisla scrive:

      La uso da circa un anno. Mai più senza 😀

      Liked by 1 persona

    7. Puoi dirlo!! Ti capisco benissimo 🙂 Non vedo l’ora ogni volta che mi arrivi il ciclo 🙂

      Liked by 1 persona

  6. miislaestuisla scrive:

    Articolo molto dettagliato. Se non ti dispiace lo vorrei linkare citandolo in quello che ho scritto io.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie mille, mi fa molto piacere 🙂

      Liked by 1 persona

    2. Se non dispiace anche a te, aggiungo anche al mio articolo un link al tuo 🙂

      Liked by 1 persona

    3. miislaestuisla scrive:

      Mi fa solo piacere 😊

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...