Laghetto flora e fauna

Quando vedi un laghetto e cominci a desiderare di averlo, nonostante non ci sia la possibilità per qualsiasi causa, non c’è nulla da fare!! Nulla che tenga!! Ti ritroverai ad averlo senza sapere nemmeno come abbia fatto a ritrovarsi nel luogo in cui si trova ora. Come sotto incantesimo, come pilotata da una forza misteriosa, il laghetto ti trascina a se.

E poi la soddisfazione sarà tanta!


 

Ho incominciato l’anno scorso a coltivare acquatiche, una ninfea Attraction, in un mastellino piccolissimo, preso da Bakker.

IMG_2617


 

Quest’anno ho incominciato a desiderare e progettare il laghetto, anche se non era possibile farlo, perchè non c’era abbastanza spazio in giardino: cespugli ovunque, orto, recinto, vasi vasi vasi vasi. Insomma era solo un sogno-progetto.

Dopo un po’di tempo, è morto il povero rosmarino “millenario”, che ovviamente millenario non era, ma si trovava in quel punto da un bel pezzo. E’ morto con dei puntini arancioni sul tronco, un fungo.

Il posto si è liberato, inizialmente volevo fare un aiuola di piante annuali e biennali, insomma sfogare le mie pazze e costanti semine, trovando finalmente un posticino libero da usare per lo scopo.


 

Non so come (e qui entra in ballo la forza misteriosa che ti fa agire senza sapere ciò che fai), ma questo non è stato possibile, mi sono ritrovata a casa un laghetto preformato, parlavo di laghetto da un po’di tempo, ma come ho detto già, era solo un viaggio, una bella idea, un mio sogno nel cassetto, e toh, che al momento giusto è arrivato sto preformato.

In nemmeno 2 giorni era già nel luogo dove doveva essere.


 

Piante

Poi è incominciata l’avventura. Inizialmente quella errata con la Semina del Loto: avevo piazzato tutte le bottiglie li giù.

 

E poi pian piano gli inizi. Le prime piante messe nel laghetto: Azolla, e Lemna Minor, la Pistia Stratiotes purtroppo no, perchè era stata spedita spiaccicata nella pellicola, ed è morta dopo poco.

Queste le avevo già inserite nel periodo in cui avevo messo i loto.

IMG_0991


 

Quando poi un giorno (17.05.16), ero andata al vivaio proprio per prendere l’Eichhornia Crassipes che avevo già visto precedentemente, al prezzo di 3 euro, e mi sono ritrovata davanti anche la Rotala Indica in pieno fiore, mi ha colpito subito e l’ho presa, 5 euro. Ce n’erano tante altre, e chi mi teneva più!!

IMG_1011
Rotala Indica ed Eichhornia Crassipes

L’Eichhornia Crassipes è una galleggiante. Mentre la Rotala Indica invece può vivere sia con la parte aerea totalmente fuori dall’acqua, sia semi sommersa o anche totalmente sommersa, ma ho letto che la sorella (Rotundifolia si presta meglio per questo), io l’ho messa nel punto medio della vasca. Inizialmente era tutta fuori, poi pian piano appesantendo la vegetazione i rami andavano sotto lasciando le cime fuori dall’acqua. Mentre ho una talea che sta solo con le radici in acqua il resto è fuori. A proposito di radici, la parte sommersa le crea molto facilmente, infatti i rami ne sono pieni.

IMG_1031


 

La particolarità è che quando possiedi, o fai caso a qualcosa in particolare, ti accorgi quanto attorno a te ci siano tantissime cose!!

Ecco nel canale fuori casa delle piante acquatiche che non ho ancora identificato, non so ancora cosa siano. Sembravano funghi

IMG_1457


Pesci Rossi

E ci siamoooo il 28.05.16 sono arrivati loro, i due pesci rossi, Carassius Auratus. Ancora senza nome. Mi ci è voluto qualche giorno per trovarglielo.

Qui erano nella busta.

Ho poggiato la busta sull’acqua e ho atteso il tempo necessario perchè l’acqua prendesse la temperatura.


 

Filtro e Pompa

E’ arrivata anche la pompa dopo (01.06.16), e ho costruito un filtro fai da te, collegato direttamente alla pompa.

E dopo aver fatto andare la pompa fuori dal laghetto per non creare problemi al laghetto… ecco il tutto in azione.

IMG_1627IMG_1628IMG_1697


 

Ed ecco Macchia (perchè ha una macchia bianca sulla destra, e anche perchè avendo il cane, mio e della mia dolce metà, che si chiama Nebbia, ogni volta che scrivevo il nome Nebbiolina, con il t9 sbagliando veniva fuori Macchiolina, e mi è piaciuto da subito, e questo prima del loro arrivo a casa) e Bolla (questo invece ci ho messo tempo a trovarlo, ho guardato un po’in rete qualche nome, e nessuno mi convinceva, quando ho visto il nome è stato quello dall’inizio, e poi quando facevo foto inizialmente aveva sempre bolle attorno). All’inizio le foto non riuscivo a farle bene, ma poi pian piano ho imparato la messa a fuoco, tutt’altra cosa.

IMG_1910IMG_1948IMG_1957IMG_1958IMG_1976IMG_1983IMG_1985IMG_1994IMG_1995


 

Purtroppo sono incominciati anche i problemi in quel periodo.

Tutt’un tratto inizio a vedere uno dei pesciolini che insegue l’altro spingendolo con la testa da sotto la pancia, mi dico “ma vuoi vedere che ora mi fanno le uova?”.

IMG_2172

Allora corro in rete e incomincio a cercare, la preoccupazione aumenta, faccio foto intanto. E trovo il problema!!!! I miei due nuovi abitanti del laghetto si sono beccati la Ichthyophtirius Multifiilis, o comunemente detta “Malattia dei puntini bianchi”.

Come si può vedere nelle foto i pesci sono ricoperti di puntini bianchi.

IMG_2164IMG_2167IMG_2168IMG_2169

La battaglia è stata lunga, ho chiesto subito aiuto sul forum di Giardinaggio nella sezione “Giardini d’acqua” nel thread che avevo aperto precedentemente per raccontare dall’inizio il mio laghetto (Alla fine ce l’ho fatta. Il primo laghetto.), e ce l’abbiamo fatta, seguita passo per passo con i preziosissimi consigli di Cyn59, e il sostegno di tutti :).

I pesci li ho isolati in un secchio con la pompa e un po’di Eichhornia. Ho usato il Faunamor, e sono rimasti li sotto cura per più di una settimana.

Il primo giorno mi è anche preso un colpo! Sono andata a controllare i pesci, ho fatto anche le foto, e quando mi sono voltata ce n’era uno per terra, che a momenti potevo anche schiacciarlo, li poverino, l’ho preso di corsa da terra, appena l’ho afferrato si è mosso. L’ho messo in acqua e galleggiava, la mia preoccupazione ormai era alle stelle, lui li immobile, girato di lato, che galleggiava non si muoveva, quando poi pian piano andava a fondo, ma sempre nella stessa posizione, non l’ho più visto!! L’ansia alle stelle, e mi dicevo “ed ora??”. Dovevo anche andare via, per cui non ho saputo nulla per un po’…chiamo a casa, domando, sospiro di sollievo il pesciolino era li che girava tranquillo.

Intanto prima di andare via ho coperto la superficie del secchio con una rete da zanzariera. E di notte coprivo con del nylon, con la parte dietro sollevata in modo che passasse aria, questo serviva comunque anche per alzare di poco la temperatura (consigliato in caso di Ictio).

Di la, al laghetto, ho tolto tutte le piante, messe in una bacinella, e ho svuotato tutto il laghetto, approfittando per contare la quantità di litri che porta, sono 80 fino al bordo basso.

Ho pulito tutta la vasca.

IMG_2192

Ci ho messo 2/3 giorni, e poi ho messo acqua nuova.

Passato il tempo di cura, ho rimesso i pesci in acqua, li ho messi in un contenitore, l’ho poggiato all’acqua e ho aspettato 45 minuti inserendo ogni tanto acqua del laghetto.

IMG_2454

Eccoli nella vaschetta.

Passato tutto il tempo di attesa, ho preso la pianta l’ho messa in acqua, e dopo pian piano ho preso con un passino i due pesciolini uno alla volta, e velocemente li ho messi in acqua nel laghetto.

Già quando erano nel secchio ho notato dei cambiamenti di colori su Macchia, lui ha sempre avuto la macchia sulla destra, ma ho iniziato a notare i cambiamenti sulla coda, la fine stava diventando bianca.


 

Ecco Bolla.

IMG_3659IMG_3660IMG_3680IMG_3943

 

E Macchia.

IMG_3934IMG_3938

IMG_3947
Qui si nota la particolarità della coda

Eccoli qui sempre assieme.

IMG_3981IMG_3982IMG_3983


 

Man mano che ho inserito piante sono arrivate anche loro:

Lumachine d’acqua

Quando ho fatto la pulizia per il problema dell’Ictio, nella bacinella dove tenevo le piante ho trovato la prima lumachina

Una Physa

IMG_2230

Dopo un po’di tempo purtroppo la prima trovata si suicidò, la trovai fuori la contenitore sulla terra, il mio dispiacere fu molto!

Dopo altro tempo arrivarono le sostitute. Che ho messo subito nel laghetto.

IMG_3156IMG_3157

Dopo altro tempo, con la Ninfea Marliacea Carnea sono arrivate anche loro. Bellissime

Le Limnaea stagnalis

IMG_3480IMG_3481IMG_3482IMG_3627IMG_3629

Hanno anche fatto le uova!


 

Inoltre gli ospiti sono molti, e non mancano anche gli uccellini che vanno ad abbeverarsi, quindi capitano anche incidenti: Passerotto in difficoltà


 

Diverso tempo fa è passato per il cortile, anche un Rospo

IMG_3486


 

E una settimana fa, poggiata sull’Eichhornia anche una Rana, l’ho chiamata Chietta, solo che da qualche giorno non la vedo più in giro.

IMG_3971IMG_3977


 

Per non parlare della moltitudine di insetti che lo popolano il laghetto: libellule, ragni, vespe…

IMG_3140

IMG_3216
Thomisidae

thomisidae


 

Oltre al laghetto ho riempito anche qualche ciotola e secchio.

Azolla.

IMG_1667

Lemna Minor

IMG_4024

Lemna Major

IMG_4031


 

Tra l’altro nel mastellino della Bakker ci sono anche questi, dei crostacei millenari, gli Ostracoda, li osservo spesso mentre mangiano le foglie morte li nell’acqua, sono molto utili.
IMG_0665


 

Il laghetto ad oggi

IMG_4025


 

E oggi, per la prima volta, ho dato da mangiare ai pesci dalle mie mani, devo dire che li credevo più timidi, ma quando si tratta di cibo 😀


 

 

E anche qui ci si diverte molto con talee e semine 🙂


 

 

Giardini Acquatici Giardini Acquatici

 

Alan Bridgewater, Gill Bridgewater

Compralo su il Giardino dei Libri

Annunci

38 commenti Aggiungi il tuo

  1. Cristina ha detto:

    Oddio me lo sono mangiato in un sol boccone questo articolo… mi ha davvero colpito molto e dopo una lunga peripezia devo dire che ad oggi hai uno splendido laghetto *w*

    Mi piace

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Cristina 🙂 e Grazie anche per il passaggio 🙂
      È sempre brutto quando un animaletto sta male :(. Però se la sono cavata bene dai.

      Mi piace

  2. infuso di riso ha detto:

    no ma sei troppo brava:) anche con pescolini e creaturine d acqua:) complimenti

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Daniela 🙂 Sempre gentile 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Pupazzovi ha detto:

    Complimenti ….
    Il tuo blog mi piace MOLTO ( se non si è capito piante &Co. mi piacciono un casino….)

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie mille, mi fa molto piacere che anche a te piaccia il mondo della natura, ci circondano ed è giusto che facciano parte di noi

      Mi piace

    2. Pupazzovi ha detto:

      Ecco… allora dovresti vedere i miei 2 balconi , sono stra-pieni di piante e piantine…..

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Cosa buona veramente! Fai benissimo a coltivare, danno sempre tante soddisfazioni, ed è una passione che personalmente da tanto.

      Liked by 1 persona

    4. Pupazzovi ha detto:

      Ho anche una pianta carnivora (dionea muscipula )

      Liked by 1 persona

    5. Patalano Federica ha detto:

      Belle piante, l’ho avuta anche io, ha anche fiorito ed è andata a seme, anche se non è consigliato quando la pianta è piccola, poi a fine inverno 2015 mi è morta. Ho avuto nello stesso periodo anche una Drosera, ma sono piante molto delicate da come le ho viste, la Dionaea è più resistente.

      Liked by 1 persona

  4. Quando mia figlia era piccola, piccolissima, è cadiuta a testa in giù nel laghetto di un mio collega. L’abbiamo soccorsa, (per fortuna suo papà è medico), lavata a rivestita. Nonostante ciò, per anni ha continuato a desiderare una roba che si chiamava “lago mio”. Non l’ha mai avuta e ora non gliene può fregar di meno… però è bellisssimo! Bravissima!!!

    Mi piace

    1. Patalano Federica ha detto:

      Che brutta esperienza :(. Però gliel’ha fatto amare comunque il laghetto. Ed é un peccato che ora non gliene importi nulla 😦
      Comunque Grazie per il complimenti 🙂 davvero

      Liked by 1 persona

    2. Grazie a te per la pazienza di sentire le mie ciance!

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Ma va! A me fa tanto piacere 🙂

      Liked by 1 persona

  5. vitaincasa ha detto:

    Molto bello il tuo laghetto, accidenti quasi quasi viene voglia anche a me di averne uno!! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Haha, è l’inizio di una lunga storia quella frase 🙂 hahahah. Tra un po’mi dirai che hai un laghetto 😀

      Liked by 1 persona

    2. vitaincasa ha detto:

      Chissà… Sarebbe bello! 😀

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Magari, se poi lo spazio c’è perchè no 🙂 ce ne va anche uno bello grande volendo 🙂

      Liked by 1 persona

    4. vitaincasa ha detto:

      Al momento non c’è, ma potrebbe esserci in futuro!

      Liked by 1 persona

    5. Patalano Federica ha detto:

      Beh dai, allora un pensierino si può fare 🙂 E’ bellissimo poi vedere i pesci e la fauna che attira a se. E anche la flora 🙂

      Liked by 1 persona

    6. vitaincasa ha detto:

      L’unico timore è non riuscire a far sopravvivere la flora e la fauna! 😦 Non mi sento molto il pollice verde.

      Liked by 1 persona

    7. Patalano Federica ha detto:

      Anche io ho sempre paura per gli animaletti, dopo la morte del mio cane ho sempre paura (mi è morto tra le braccia), ma mi sono fatta coraggio con la tartaruga e con i pesci ora, oltre che cercare di aiutare un piccolo coniglietto, che mi è morto tra le braccia poi. Anche se la morte di uno degli animaletti che ho mi spaventa sempre, solo il pensiero.
      Però è difficile stare senza animali, solo il fatto di dare attenzioni ad un animale da qualcosa in più.
      Però a parte ciò nel laghetto davvero (soprattutto se grande e pieno di piante) fanno tutto da soli, do da mangiare solo due volte a settimana, a volte una sola, di cibo da procacciarsi ne hanno a volontà e stessa cosa per tutti gli abitanti 🙂
      Le piante acquatiche invece tutto sommato sono abbastanza semplici 🙂

      Liked by 1 persona

    8. vitaincasa ha detto:

      Grazie di queste incoraggianti info!

      Liked by 1 persona

    9. Patalano Federica ha detto:

      Di niente 🙂 Mi fa piacere parlare di queste passioni.

      Liked by 1 persona

  6. sidilbradipo1 ha detto:

    Ma che bello, questo laghetto! Le piante sono diventate rigogliose, lussureggianti. Per i pesciolini rossi: tenerelli ❤
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Sid 🙂
      Se le piante si sono fatte strada per benino :).
      Grazie Sid 🙂

      Liked by 1 persona

  7. Giusy ha detto:

    Che bellissimi i pesciolini…mi ci vorrebbe anche a me un laghetto per le mie tarta, ma non ho il posto,peccato!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Che belle le tartarughe d’acqua 🙂
      Se hai anche un angolino piccolo in giardino, ci può stare un piccolo laghetto, anche io ero convinta di non riuscire ad averlo mai, perchè il mio giardino è piccolo e tutto pieno, e invece ce l’ho fatta 🙂

      Liked by 1 persona

  8. Daniela Biasin ha detto:

    Mannaggia a te e al forum giardinaggio.. mi avete creato un bisogno.. di laghetto!!! 😀 😀
    sei bravissima come sempre!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      😂😂 Sei stata contagiataaaaa. Haha, alla fine sei anche tu nel gruppo 🙂
      Grazie mille per tutti i bei complimenti ☺️

      Mi piace

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie ☺️ ne sono contenta 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...