Dionaea Muscipula: da fiore a seme

Ecco la prima pianta carnivora che ho avuto, la Dionaea Muscipula. Anche la più famosa.

La seconda è stata la Drosera. E tutte e due nell’inverno 2015 sono morte, la drosera seccata, e la Dionea marcita. Niente, da allora non c’ho più provato con le carnivore. E poi pensare che uccidono animaletti mi mette un po’di tristezza.

Comunque l’articolo non riguarda la sua attività carnivora, ma la sua parte comune a tutte le altre piante. I fiori.


 

Parto dicendo che se una pianta è piccolina non è consigliato farla fiorire, io l’ho scoperto dopo, ma sinceramente non avrei voluto lo stesso rinunciare a vederla in fiore.

Fiori ermafroditi. Fiorisce a inizio/metà luglio.

E’ stata una sorpresa, nell’estate 2014. E’ partito il piccolo bocciolo dal basso, crescendo sempre più.

0-1724

Finchè un giorno è sbocciato il primo fiore, che emozione, (purtroppo le foto le ho fatte con il telefono, adoravo la foto da anni, ma c’era il problema della messa a fuoco automatica, o del tutto assente, ma l’importante è che si vedano abbastanza).

0-18210-1821


 

Dopo poco tempo dalla fioritura, mi ha regalato i frutti (non ho la foto purtroppo) che ho aperto…

img_4845

…e in cui c’erano i piccoli semini.

img_4844


 

E’ dall’anno scorso che sono in frigo, aspettando il momento che mi sento di seminarli.


 

 

 

 

Il Mondo Segreto delle Piante
Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sui vegetali
€ 18.9
Annunci

16 commenti Aggiungi il tuo

  1. Pupazzovi ha detto:

    Ma dai…… l’ho comprata questa estate e dopo questo articolo non vedo l’ora che fiorisca

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      E’ una bella soddisfazione vederla fiorita. Speriamo allora.

      Liked by 1 persona

  2. sai che proprio oggi pensavo all’utilità di questa pianta……vedo che sono in tanti ad acquistarla…….

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Si, infatti è un acquisto molto comune, a parte che nei garden e nei negozi sta diventando anche molto più popolare.
      E’ una bella piantina. Ma ha anche lei le sue difficoltà.

      Liked by 1 persona

    2. ❀ ci penserò per l’anno prossimo 😉 buona settimana

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Certo, fammi sapere quando ce l’avrai 🙂
      Buona settimana anche a te 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Anche io ho avuto questa carnivora…. era troppo forte ed io troppo curiosa di capire come funzionasse… morale è morta anche la mia. Ma cosa è la storia che se son piccole è meglio nn farle fiorire? È da attribuirsi a tutte le piante? Ho fatto flop anche con una carnivora comprata di recente da r.merlen.. trapiantata e in fase terminale sti gg 😦

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Il fatto della fioritura, per lei è una cosa particolare, questa piantina una volta che inizia a capire che sta per fiorire si concentra sul fiore, quindi la sua energia sarà per quello, e tante volte la pianta può morire, a me non è successo, nonostante era piccola, anzi cresceva molto.

      Per il fatto delle altre piante, in linea generale si, se una pianta è piccola, appena nata, o molto debole, è sempre meglio rimuovere i boccioli e far concentrare l’energia sulla crescita di rami e foglie. Infatti soprattutto per una pianta debole, stentata, quando si fa una potatura bassa (MA NON TROPPO) poi pian piano prende forza e fa nuovi rami.
      Mi dispiace per le piantine, purtroppo tante volte capita che muoiono, anche a me ne sono morte parecchie, di tutti i tipi, alcune proprio non riesco a capirle, ci ho riprovato e non ce la fanno, come la Saxifraga, altre invece riprovando si riesce, perchè magari presa al negozio non era proprio in ottimo stato.

      Il fatto è che sta a noi comprendere il metodo migliore per tenerle, è vero che hanno ognuna le sue necessità, ma è anche vero che queste necessità cambiano anche solo di paese in paese e regione in regione. A casa mia posso coltivarla in un modo, mentre vicino casa la coltivazione già può cambiare (ovviamente parlo delle più delicate, perchè gli alberi e molte altre piante più resistenti che si adattano a tutto) è il caso dei cactus, a casa mia devono avere terriccio perfetto, drenante, e annaffiature sporadiche, altrimenti è la fine, mentre a qualche chilometro da casa mia si possono tenere in terra da giardino, poco drenante e acqua anche quasi ogni sera. Dipende tutto dal capire il luogo in cui si sta, e le necessità particolari di ogni pianta. 🙂

      Come le coltivi le carnivore?

      Mi piace

  4. infuso di riso ha detto:

    quante ne sai carissima fede…
    ti auguro un buon we

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Daniela, io ti auguro un buon inizio settimana 🙂

      Liked by 1 persona

  5. AleB. ha detto:

    Addirittura è fiorita?! A me muoiono sempre 😦 buuuh

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Eh si, anche loro donano meravigliosi fiori 🙂
      Ma come le coltivi di solito?

      Mi piace

    2. AleB. ha detto:

      A dire la verità è da un po’ che non li prendo..poi se devo essere sincera non mi ero impegnata molto. Le ho semplicemente messe in un vasetto in camera e gli davo l’acqua quando ne aveva bisogno. Forse avrebbero dovuto mangiare più zanzare…mah!

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Mah dipende da tanti fattori, se mi dici che il vasetto lo tenevi in camera, immagino che questa fosse riscaldata, questo è già un errore, so di Dionaea che vivono fuori e si beccano pure la neve, al massimo se non ci si fida va bene la serra fredda o una stanza fredda per l’inverno, mentre in estate rigorosamente fuori. La tenevo a mezzombra e per un po’anche al sole. Per l’acqua ogni volta che vedevo la superficie asciugare bagnavo, ma non ho mai lasciato sottovaso con acqua dentro come fanno alcuni.
      Per quanto riguarda la morte, mi è morta in inverno, perchè le avevo dato probabilmente troppa acqua invece di aspettare, e poi è marcita al centro. Ma viveva molto bene direi, mi è dispiaciuto parecchio, mentre la Drosera purtroppo l’ho fatta seccare 😦

      Liked by 1 persona

    4. AleB. ha detto:

      Aaah vedi! Io non l’ho mai messa fuori, l’ho sempre tenuta in camera per di più su una mensola sopra il calorifero XD praticamente l’ho cotta a puntino. Quando la ricomprerò seguirò i tuoi consigli!

      Liked by 1 persona

    5. Patalano Federica ha detto:

      😅 risolto il mistero. Il calorifero è letale.
      Ti sconsiglio, per qualsiasi pianta, di metterle sopra o troppo vicino al calorifero, sempre ad una bella distanza 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...