Camellia: semina

Ottenere una camellia da seme è molto semplice.
In questo periodo cominciano le fioriture di alcune delle specie, mostrando i loro bei colori forti in questi mesi cupi.

Quando sfioriscono lasciano spazio alla formazione delle meline, contenenti i semi, che saranno pronti l’autunno successivo. Il 18.10.2015 ho raccolto e seminato i semi della mia piantina.

img_6715
18.10.2015

Si procede con l’apertura della melina e come si nota nelle foto qui sotto, ognuna di esse contiene un seme, a parte una, che non è andata a buon fine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I semi vanno piantati subito, dato che perdono presto germinabilità perché rimangono in vita grazie all’olio essenziale, che una volta seccato rende i semi inutilizzabili. Appena raccolti i semi è bene seminarli il giorno stesso; già seminandoli la primavera successiva, si avrà una percentuale molto più bassa di semi vitali.

Estratti, si può notare che questi semi sono avvolti da un tegumento solido. Per cui a questo punto non resta che utilizzare un martello, e dare una leggerissima martellata, per fare in modo che si crepi il tegumento, e non si danneggi il seme all’interno.

img_6718
18.10.2015

Ora non resta che seminarli.

img_6719
18.10.2015

Sul fondo dei vasi ho messo ghiaia fine per drenare.

img_6721

Ho fatto un mix di con torba di sfagno, terriccio per fioriere con pH neutro e perlite, e poi ghiaia finesabbia.

E’ una pianta acidofila e necessita di terriccio acido.

Riempiti i vasi

img_6724

Ho semplicemente adagiato i semi sul composto.

Si ricoprono con un centimetro di terra più o meno. E si annaffia per bene, affondo. Vanno sistemati in un luogo riparato ma comunque all’esterno.

Mi raccomando non lasciare il terreno inzuppato, annaffiare quando questo asciuga (non secca!)


Intanto il 22.01.2016 sono arrivati dalla Bds del forum di giardinaggio, ed ho seminato, anche altri semi di Camellia.

Qui prima, e dopo la martellata, alcuni si sono rovinati purtroppo.


Durante l’inverno il seme pian piano si sveglierà cominciando a produrre la radice (non resistendo verso fine inverno avevo controllato un po’nei vasi, alcuni erano marci, ma alcuni stavano radicando).

Ecco! Importante non controllare scoprendo la terra, abbiate pazienza, almeno non rischiate di rovinare la radice.

E dopo molti mesi vedrete spuntare dalla terra il germoglio, che man mano crescerà.

A me il primo ed unico germoglio che è nato, è sbucato nei primi giorni di giugno 2016.

img_1593
I primi giorni di giugno 2016
img_1887
05.06.2016
img_2029
08.06.2016
img_2198
14.06.2016
img_2395
19.06.2016

Purtroppo il mio è morto dopo poco, ma intanto è germogliato.

Era il figlio della mia pianticella di Camellia. Gli altri semi alla fine sono marciti tutti uno dopo l’altro.

VOTA SU DIGGITA 

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. sidilbradipo1 ha detto:

    Accanto alla porta d’ingresso c’ho una Camellia japonica, ma non mi sono mai accorta che c’ha delle meline… mannaggia, che giardiniere che sono! 😛
    Adesso è tutta un bocciolo. Fiorirà questa primavera, come sempre.
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Ma no dai 🙂 Può capitare di non accorgersi, anche io l’ho scoperto solo quando ho visto in rete delle discussioni riguardanti la semina delle camellie, e quindi ho cominciato a prestare attenzione, ma può anche capitare che non si formino, infatti per averne la certezza vado di impollinazione manuale al momento opportuno.
      Che bello che si sta preparando a fiorire. Che colore è? 🙂 E’ una gioia la fioritura delle piante.

      Liked by 1 persona

    2. sidilbradipo1 ha detto:

      Mannaggia, ho guardato, non c’ha le meline… buhhhh…
      La Camellia è rossa, con fiori grandissimi 🙂
      Bacio
      Sid

      Mi piace

    3. Patalano Federica ha detto:

      Ah che bella 🙂 Hanno quei fiori, sembrano pasta di zucchero 🙂
      Dispiacere che non hanno le meline, beh quando fiorisce prova a impollinare, fai l’apina della situazione, e poi attendi e vediamo che succede 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...