Agapanthus: semina

Seminare le bulbose, al contrario di ciò che si crede, è un’esperienza meravigliosa! Molti lo sconsigliano perché i tempi per vedere una fioritura sono lunghi (anche 10 anni per alcune bulbose), ma in genere per quasi tutte le piante la crescita da seme è lenta, e ci sono piante che a volte stupiscono andando a fiore prestissimo, quindi perchè non provare? 🙂 E anche se il tempo di attesa è così lungo va bene lo stesso, veder fiorire dopo tanti anni una pianta nata da te, e che è unica, dato che deriva da incroci, è molto più importante, è un emozione unica! 🙂 Quindi seminate seminate seminate seminate, qualsiasi seme vi capiti sotto mano, non arrendetevi mai 🙂


 

I semi hanno delle ali leggere, e in punta si trova il seme vero e proprio.

IMG_8537.JPG

Perdono presto vitalità, si raccolgono in estate e vanno seminati freschi appena raccolti in estate, o a primavera con almeno 15°.

Il 21.04.2015 ho effettuato la semina, purtroppo ho usato un terriccio scadente, mescolato a sola sabbia, risultato è che col tempo si è compattato tantissimo, creandomi problemi con quasi tutte le semine che avevo fatto in quel periodo, ed è stato un gran dispiacere perdere delle semine importanti.

Fare una buona miscela drenante, terriccio buono, un po’di terra da giardino, ghiaia fine e poca sabbia.

Anche la semina purtroppo non l’ho fatta molto attentamente, ho sparso i semi sul terriccio e coperto leggermente di terra.

Una volta messo il terriccio nel vaso, si prendono i semi per l’ala e si inseriscono nel terreno con la punta, non troppo in profondità, e poi compattando attorno. E si annaffia, il terriccio deve essere umido, ma non zuppo.

Nonostante la semina senza attenzione, qualcosa è sbucato. Un germoglio il 16.05.2015 per fortuna.

IMG_4768 agapantus.jpg

Una volta nata la pianta il terriccio va annaffiato regolarmente, lasciando asciugare tra un’annaffiatura e l’altra.

0 (772).Jpeg
11.06.2015

 

In inverno il vaso l’ho lasciato in serra fredda, e la vegetazione è rimasta sulla pianta.

Il 21.02.2016 ho trapiantato la piantina in terriccio adeguato, visto che cominciava a mostrare sofferenza.

img_8714
21.02.2016

La piantina, una volta estratta, mostra già da piccolina il bulbo che pian piano si forma. Ci mettono tempo a crescere.

img_8715
21.02.2016

E una volta piantata nel nuovo terriccio si annaffia e si lascia a mezzombra, quando la piantina è più grande si può incominciare ad abituarla gradualmente all’esposizione in pieno sole.

img_8716
21.02.2016

 

E’ vissuta un mesetto e poi è morta. Ma lo stesso la soddisfazione è tanta, e ci riproverò sicuramente 🙂

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Io ho fatto lo stesso tentativo con un pianta esotica… mi stava venendo su che una meraviglia e poi.. col freddo mi è morta…. sono molto disperata ma in marzo ci riprovo di brutto 😉

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Sono molto delicate, ho tenuto il litchis tutto quel tempo cresciuto da seme (ho fatto l’articolo tempo fa) e poi quest’estate ha cominciato a star male ed è morta.
      L’agapanthus mi spiace anche perchè è resistente al freddo, e poi lo avevo in serra essendo piccolino, ma sono cose che capitano, ormai di piante cresciute e poi morte me ne sono capitate parecchie, ma sono cose che succedono purtroppo.
      Anche se è sempre un grandissimo dispiacere 😦 Fai benissimo a riprovare 🙂 ma quale pianta era la tua?

      Mi piace

    2. Si anche io soffro molto se muore una pianta

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Infatti, alla fine erano nostre creaturine.

      Liked by 1 persona

    4. Già. .. che tristezza perderle

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...