Ulmus (Olmo): semina

I primi li ho raccolti dalla pianta ancora verdi, i secondi li ho raccolti nel cortile di casa, arrivati da non so dove.

I semi viaggiano.


 

I semi sono alati, molto leggeri, appunto per essere trasportati dal vento.

img_0039
17.04.2016

Vanno seminati subito, perchè perdono vitalità in fretta!

Ho effettuato la semina a primavera il 17.04.2016, e a distanza di pochi giorni, il 25.04.2016 sono germogliate 3 piante dei semi freschi raccolti dall’albero, e una più tardi il 29.04.2016 di quelli raccolti a terra. Come si può notare i semi freschi sono molto più veloci.

Non hanno bisogno di alcun trattamento prima della semina, l’importante è seminarli il prima possibile appena raccolti.

Ho usato terriccio, terra da giardino, sabbia e ghiaia fine, sempre il solito miscuglio, annaffiato bene il terreno, e messo i vasetti in serra.

img_0231
25.04.2016

Ecco le pianticelle.

img_2084
10.06.2016
IMG_2856.JPG
01.07.2016

 

Il terriccio va annaffiato ogni volta che asciuga la superficie, non far seccare troppo il terreno.

Quando le piantine hanno già abbastanza foglie, come in foto, si possono trapiantare in vaso più grande.

 

Annunci

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. Ne ho avuti due, seminati ancora da mia mamma. Purtroppo nella mia zona gli olmi sono stati attaccati da un parassita e si sono seccati tutti.

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Oh che tristezza!! Ecco una cosa positivissima della semina è che non essendo delle copie identiche (il che avverrebbe per talea, propaggine, margotta) ma essendo degli incroci, i figli possono sviluppare caratteristiche di resistenza alle malattie che i genitori prendono. In poche parole crescono degli esemplari resistenti, alle volte no comunque.
      Mi dispiace. Per fortuna comunque li hai riprodotti da seme 🙂

      Liked by 2 people

    2. Si, ma quando muore una pianta dopo 15/18 anni, non ti consola che fosse da seme 😦

      Liked by 2 people

    3. Patalano Federica ha detto:

      Eh ti capisco!! Sono tanti anni, e capisco benissimo che ci si sta malissimo, per me è la stessa cosa.

      Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie Phlomis 🙂 ne son felice 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Wow mi stai aprendo un mondo… certo che ne hai meditati di articoli e tentativi.. complimentoni

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie milleeeee 🙂 Eh si, adoro un sacco la semina, negli anni sto seminando davvero di tutto!!!! Ormai di piante da seme ne ho avute e ne ho moltissime, molte purtroppo non ci sono più perchè morte, ma ho fatto molta esperienza, nonostante gli errori, e poi c’è la fortuna che fotografo quasi tutto per cui posso documentare 🙂 e creare gli articoli che rendono questo blog bello ricco 🙂
      Grazie di nuovo 🙂 Sono contenta che grazie ai miei articoli stai conoscendo un mondo 🙂

      Liked by 1 persona

    2. Si si.. in tutti questi anni ho adorato la talea xche ignoravo la semina… anche gli alberi da frutto. . Ogni tanto mi cimento con mio padre x capire se dal seme viene la pianta… poi mi diche.. prova.. ma in realtà ci son alberi che hanno bisogno dell’innesto dopo x fare il frutto… e allora mi frega… xche ci resto male ed abbandono l’idea… ma quando sarò vecchia e tornerò nel mio amato paesello del sud sud… creero’ le specie che mi interessano leggendo i tuoi consigli dal blog… come un vademecum.

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Ma noooo hahaha 😀 che tristezza, non abbandonare l’idea, provaci 🙂 tanto non è quel vasetto che occupa spazio. Semino di tutto anche mele, albicocche, susini, ciliegi. Provaci 🙂 Chi lo sa che quella pianta nata da seme non vada a fare dei frutti ancora più buoni della pianta madre??
      In genere si usano le piante da seme come porta innesto per delle varietà di cui già si conosce il frutto il sapore, insomma le varie caratteristiche, con la semina alla fine andresti a creare una nuova varietà, e si è restii più che altro perchè non se ne conoscono le caratteristiche, le quantità ottenute e tanti fattori. Ma secondo me tentar non nuoce, mal che vada rimane la tua creatura 😀
      Che piacere mi fa leggere il tuo messaggio 🙂 Ne sono davvero fiera, e contenta che il mio blog ti è d’aiuto 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...