Piante grasse in inverno

Come si sa, le piante grasse sono piante delicate, ovviamente ci sono anche quelle che con le basse temperature non soffrono.

Sono piante varie, ci sono:

  • quelle resistenti anche di moltissimo sotto lo 0°, tipo i Sedum o i Sempervivum, alcune Echinopsis, il Delosperma Cooperi ed alcune Agave addirittura resiste ai -25°, ma ovviamente ce ne sono moltissime altre, qui ne elenco poche.
  • quelle che resistono a temperature da 0 fino a -10° FerocactusEchinopsis, Lobivia, MammillariaGymnocalyciumChamaecereus e Chamaelobivia (vai alla scheda), Parodia, Rebutia, Agave.
  • quelle che resistono dallo 0° ai +5°, come MammillariaAloeLobivia, Opuntia, Rebutia, Agave, TephrocactusSanseviera, Opuntia.
  • quelle che invece hanno bisogno di temperature di almeno 7° ad esempio gli Adenium (vai alla scheda), Petopentia o Fockea, Nolina o Beucarnea, Schlumbergera (vai alla scheda), Hatiora Gaertneri (vai alla scheda)
  • e quelle che invece devono avere una minima di 15°, come alcune specie di Euphorbia

COLTIVAZIONE INVERNALE

Le indicazioni valgono per la zona Nord-Est dell’Italia.


Annaffiature

Le annaffiature in estate sono più frequenti, già da quando le temperature cominciano ad abbassarsi, solitamente da metà settembre, prolungo le distanze tra un’annaffiatura e l’altra (da 1 volta ogni 15 giorni, passiamo a 1 al mese), dopo di che già da ottobre smetto di annaffiare. E meno che meno in inverno, nemmeno un goccio d’acqua a grasse e succulente. Altrimenti la marcescenza è più che certa.

IN INVERNO (GIA’ QUANDO LE TEMPERATURE DIMINUISCONO) ENTRANO A RIPOSO VEGETATIVO.

Un caso eccezionale sono le epifite (Schlumbergera, Hatiora, Rhipsalis, Epiphyllum) che hanno bisogno di avere la loro leggera umidità, anche solo una nebulizzazione, o qualche annaffiatura quando il terreno è bello asciutto.


Ricovero

Una volta smesso di annaffiarle, attendo che le temperature scendano abbastanza, tipo sui 6/7°, per cui verso inizio/metà novembre le rientro, mettendole in stanza fredda.

Mentre quelle che resistono al gelo le metto sotto la tettoia protetta, in modo che non prendano acqua, che potrebbe causare marciumi indesiderati.

Però piante come Sedum e Sempervivum, di cui ne ho varie specie differenti, le lascio fuori, e spesso e volentieri l’acqua se la prendono, in primavera si riprendono al massimo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Echeveria Pulidonis sta facendo lo stelo fiorale, già da febbraio.


 

Di seguito i video delle piante che ho fuori casa: le prime sotto la tettoia (Opuntie varie, Agave, Chamaecereus, qualche Sedum) e le altre all’esterno, prevalentemente Sedum e Sempervivum, ed anche le Lewisia (vai alla scheda), queste però meglio tenerle in zona dove non prendono troppa acqua, perchè si rischia.

Lo so che la prima cosa che si pensa (soprattutto vedendo le Opuntie) è: “Oh poverine come sono sciupate”, si si, a molti fanno quest’effetto le prime volte, ma non lasciatevi ingannare!! Basta poca acqua, e sono finite. A primavera con le temperature più alte, quando sarà momento di ripresa, vedrete dopo la prima annaffiatura come si riprenderanno.

 

E invece qui le piante che ho in stanza fredda.

-Opuntie (Microdasys varie, Inamoena)
-Mammillarie varie
-Aloe (Vera, Variegata, Aristata, Juvenna, Rauhii)
-Rebutie varie
-Parodia varie
-Neoporteria (Eriosyce) nidus senilis
-Stapelia
-Monanthes Polyphylla
-Haworthia Cymbiformis, Limifolia
-Echeverie varie
-Crassule varie
-Gymnocalycium vari
-Cereus Peruvianus Monstruosus
-Espostoa Melanostele, e Lanata
-Gasteria
-Echinopsis Subdenudata
-Tephrocactus Minor, e Articulatus
-Beucarnea o Nolina recurvata
-Sanseviera
-Adenium Obesum, ed Arabicum
-Kalanchoe Blossfeldiana
-Epiphyllum Ackermannii
-Schlumbergera
-Hatiora Gaertneri o Rhipsalidopsis
-Rhipsalis Baccifera
-Ceropegia Woodii

 

VOTA SU DIGGITA 

Annunci

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Francesca ha detto:

    Sei davvero un piccolo giardino botanico tu! 😉
    Anche io ho qualche pianta grassa, alcune sono piccoline, altre sono incredibilmente cresciute, per fortuna che abbiamo creato una serra ad arte per ricoverarle d’inverno, altrimenti poverette dovrebbero avere la sciarpa.
    Un tipo di pianta grassa che somiglia alla Echeveria (ma non è uguale uguale) ce l’ho anche io in un bel vaso grande e sta già iniziando a prepararsi per la fioritura:-)

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Danno tanta allegria :D, oltre alle preoccupazioni quando stanno male eh, quelle non mancano.
      Avete fatto bene a fare la serra 🙂 infatti hahaha, davvero ci vorrebbe la sciarpa, ma anche un piumone 😀
      Che bello che si preparano a fiorire.
      Se vuoi posso identificarla 🙂

      Liked by 1 persona

    2. Francesca ha detto:

      Sei davvero gentile, magari vedo di fare una foto più o meno decente e poi te la mando via mail 😊

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Ma certo, quando vuoi 🙂 basta che mi avvisi nel caso non vedo la mail 🙂

      Liked by 1 persona

    4. Francesca ha detto:

      Ciao Federica, ti ho inviato la mail con le foto, spero che si riesca a capire abbastanza 😉
      grazie mille, buona giornata!

      Liked by 1 persona

  2. Ivana ha detto:

    Grazie per i preziosi consigli!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazie a te per il passaggio qui. Se posso essere utile, è sempre un piacere 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Giusy ha detto:

    Quante belle piante grasse che hai, Federica! Io quest’inverno ho azzardato per mancanza di spazio, nella veranda non avevo più posto… e due piante le ho lasciate sul terrazzo che è un po’ riparato ma comunque esterno, ho lasciato una crassula e una haworthia, devo dire che hanno retto abbastanza bene a temperature sicuramente intorno a -5°C

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Si si, specialmente la crassula è bella resistente, se lasciata al gelo perde tutte le foglie ma poi ha una ripresa meravigliosa 🙂
      Sono contenta per le tue piantine 🙂 adesso siamo fuori pericolo 🙂
      Ma quante ne hai? 🙂

      Liked by 1 persona

    2. Giusy ha detto:

      Pensa che la mia crassula non ha perso nemmeno una foglia, è strano, vero? …gli inverni passati la riparavo nelle scale, non riscaldate ma interne, e perdeva diverse foglie, mi vien da pensare che le perdesse perché in inverno non innaffiavo quasi mai, boh! Di piante grasse ne ho una trentina di specie diverse…mi piacciono molto 🙂

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Più che altro può dipendere anche dal diverso clima che trovano nei nostri ambienti, da secco a umido, e via dicendo. Non penso sia per l’acqua. A meno che non era più calda come stanza, e in quel caso un goccio ci vuole.
      Ah però :), beh fai benissimo a coltivarle, soprattutto se ti piacciono davvero 🙂

      Liked by 1 persona

  4. sidilbradipo1 ha detto:

    Mannaggia, alle piante grasse, chè hanno acchiappato il bradipo!
    Però il mio bosco orizzontale è in cucina, sopra la credenza vecchia, temperatura 20° costante. Non c’ho posto al freddo, neanche un cantuccio.
    Innaffio ogni 15 giorni, va bene?
    Grazie!
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Si, se la temperatura è quella va bene, ma ti dico, per l’annaffiatura non è nemmeno tanto il fatto di contare i giorni, più che altro bisogna esser certi che il terriccio sia asciutto già da un bel po’di giorni. Come si sa le grasse non soffrono tanto la sete, meglio sempre meno che troppa l’acqua. E inoltre terriccio bello drenante, ricco di inerti. 🙂

      Liked by 1 persona

    2. sidilbradipo1 ha detto:

      Grazie 🙂
      C’ho preso il terriccio apposito, spero vada bene! Controllo sempre che la terra sia asciuttissima 😀
      Bacio
      Sid

      Liked by 1 persona

    3. Patalano Federica ha detto:

      Figurati 🙂
      Si il terriccio apposito dipende sempre dai componenti, basta controllare sempre che esso sia composto più da inerti che da terra, in genere dovrebbe andare bene, al massimo si aggiunge un po’di ghiaia o pomice 🙂
      Ciao Sid 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...