Laghetto: pesci sotto ghiaccio

Il periodo invernale da alcune preoccupazioni, specialmente per i pesci e per le piante delicate come giacinti d’acqua, pistia, ninfee tropicali e piante delicate.


PESCI

… e gli altri abitanti

Per i pesci ovviamente ho lasciato le piante resistenti (Lemna, Rotala) in modo che comunque ci sia ossigeno.

I pesci già ad ottobre si vedevano meno attivi, non proprio tanto, mangiavano ancora, ma a differenza di prima, stavano molto di più sul fondo, sentivano già il freddo si vede.

La pompa l’accendo una volta ogni tanto, anche se dovrei continuare a farlo ogni giorno.

La rete dietro il laghetto è stata tappezzata con rete verde, e in cima con una tettoia, essendo il mio laghetto piccolino preferisco garantire più protezione ai pesci.

IMG_5453.JPG


E’ arrivato il gelo

17.12.2016 dopo aver visto il ghiaccio nel secchio della Marliacea, ho controllato i pesci, stanno nella parte fonda ormai tutti i giorni, sono poco attivi, ora è periodo che il cibo non devono nemmeno più vederlo fin che non saremo a primavera. Sono passata a salutarli e ancora si avvicinano alle dita nonostante il freddo. Con le protezioni, e nel punto in cui sta il laghetto, non c’era ancora niente di ghiaccio.

img_5473

Il ghiaccio aumenta, e nel secchio della Ninfea Marliacea è aumentato, li ci sono le lumachine, per cui ho spostato il secchio in serra.

Siamo arrivati a -6° il 06.01.17, le foto sono del giorno prima. Ho fatto dei buchi sul ghiaccio ed ho poggiato sulla superficie dell’acqua un pallone di gomma.

img_5594

07.01.17 oggi il ghiaccio è ancora peggio, ho dovuto usare una punta (ad esempio la pinza) per bucarlo, ed ho aggiunto un altro pallone. Intanto Macchia stava tranquillo nonostante rompessi il ghiaccio.


08.01.17 ogni giorno passo a rompere il ghiaccio per far passare l’ossigeno. Ho aggiunto anche una bottiglia piena di acqua calda, che poi ho svuotato lasciando poca acqua ed ho rimesso nel punto scongelato.

Ormai la pompa non l’accendo più da tempo.

I pesci stanno bene. Sul fondo.


10.01.2017 Ecco la situazione. I palloni, la bottiglia, lo strato di ghiaccio, e quello smosso.

img_5606
10.01.2017
img_5609
10.01.2017

Sotto i palloni rimane scongelato.

img_5608
10.01.2017

Ed anche sotto la bottiglia.

img_5607
10.01.2017

E come tutti i giorni passo a rompere il ghiaccio.


21.01.2017. Ormai è qualche giorno che il ghiaccio si è sciolto, è stato anche grazie alle giornate ventose dopo la nevicata. Ho anche rivisto le lumache nel secchio della Ninfea Marliacea Carnea

Comunque ho approfittato per fare una gran bella pulizia dalle piante morte, e ho riacceso la pompa.

Ecco Macchia che sbuca fuori, stanno rintanati li sotto, aspettando la primavera.

01.02.2017

Ho cominciato un po’a pulire il laghetto dai residui sul fondo, e ho avuto una sorpresa, pulendo dietro il filtro, ho tirato su la rana.

Ecco Macchia e Bolla.

IMG_5890.JPG

 


Trattamento pesci d’inverno.

Vasca di 45 centimetri di profondità. Nord-Est Italia.

  • eliminare tutte le piante morte dal laghetto per evitare che si depositino sul fondo marcendo ed inquinando l’acqua.
  • pulire il filtro prima dell’arrivo del freddo.
  • Non dare da mangiare se le temperature scendono sotto i 10°. Ricominciare a dare quando le temperature superano questi gradi.
  • aggiungere dei ripari per i pesci, che tra l’altro sono utili anche tutto l’anno, ad esempio un pezzo di tegola.
  • palloni o bottiglie con un po’acqua dentro da poggiare sulla superficie dell’acqua.
  • quando si forma il ghiaccio bucare la superficie in più punti per far passare l’ossigeno, e anche per questo sono utili palloni e bottiglie, che lasciano uno spazio senza ghiaccio, e mi raccomando di non dare martellate, soprattutto in laghetti di piccole dimensioni altrimenti si stresseranno i pesci, o per laghetti più grandi si possono usare riscaldatori (sghiacciatori) galleggianti, che ovviamente andranno accesi per poco tempo, in modo da creare uno spazio.
  • continuare a mantenere la pompa accesa, però se ghiaccia sconsiglio.
  • tettoie di copertura in caso di neve.

Annunci

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. lastufaeconomica ha detto:

    bellissimo questo racconto, i tuoi pesciolini ti vogliono bene, sono troppo simpatici.

    Liked by 2 people

    1. Patalano Federica ha detto:

      Grazieeee :). Ringraziano anche loro 🙂

      Mi piace

  2. Non sapevo fossero utili le palle di gomma… Non che io abbia un laghetto attualmente, ma buono a sapersi!
    P.S. Davvero simpatici i pesciolini!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Si si sono davvero utili, oltre che per lasciare questi spazi non ghiacciati, anche per “assorbire” la pressione del ghiaccio, che altrimenti andrebbe a spingere contro le pareti del laghetto.
      Son dolcissimi 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Elena Fusari ha detto:

    Caspita! non sapevo che per mantenere, anche se pur piccolo, un laghetto ci volessero tutti questi accorgimenti, soprattutto l’espediente della palla! una volta nel giardino di una villetta ho notato un laghetto e ricordo che mi sono detta: “ma! poveri pesci! non possono dire al bimbo di non gettare i giochi lì dentro?” . . . adesso ne conosco il motivo. GRAZIE

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      E il bello è che più piccolo è, e di più cure necessita, sembra strano ma è così, un laghetto grande ad esempio, se ben piantumato può non aver bisogno di pompe di ricircolo, se ghiaccia basta qualche punto sghiacciato, e se è bello profondo (1 metro diciamo) i pesci son apposto, ma poi è ovvio che il laghetto grande ha bisogno di molta più cura per quanto riguarda le pulizie. Però vuoi mettere avere tante ninfee, piante ossigenanti, sommerse, palustri, e chi più ne ha più ne metta?
      Però mi piace il mio, mi vivo una bella esperienza.
      Grazie a te per il passaggio, e son felice che sia stato utile il mio articolo, a chiarire qualcosa lasciato “in sospeso” 🙂

      Mi piace

  4. Francesca ha detto:

    Bellissimi i pesciolini! Da grande amante degli animali e delle piante, non potevi di certo farti mancare quelle acquatiche 😉

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Infatti 🙂 è dall’anno scorso che le ho, e prima di avere il laghetto avevo già la ninfea in mastellino, da allora il pensiero di averne altre diventava sempre più grande, finchè non ce l’ho fatta.
      E’ una grande soddisfazione 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...