Coltivare l’Intelligenza Emotiva – Daniel Goleman

La natura, e la sua riconsiderazione, sono spesso al centro dell’attenzione, specialmente secondo il mio modo di pensare.

In questo caso parliamo di ecologia, un trattamento più rispettoso in ciò che si usa fare.


 

Parlo del libro Coltivare l’Intelligenza Emotiva. Educare all’Ecologia, di Daniel Goleman, Lisa Bennett, Zenobia Barlow. Pagine 277.

L’autore è professore di psicologia ad Harvard. Autore di Intelligenza Emotiva, ha avuto un grandissimo successo. Ha quindi contribuito a far ricomprendere, e sviluppare un atteggiamento culturale rispettoso e favorevole alle emozioni.

 

Il libro parla di come si dovrebbe imparare a capire la totalità delle cose, dei modi di fare; che sarebbe giusto cambiare modo di pensare, e anche agire, e che questo è possibile. Però questo sarebbe possibile solo se le figure di insegnanti ed educatori, cominciassero tutti a mettere in pratica questi insegnamenti, per coltivare la sensibilità ecologica. Creare un nuovo rapporto con la natura, rispetto nei suoi confronti, e questo parte solo se si viene cresciuti con una corretta educazione ecologica. Nel libro vengono raccontate le storie di persone (attivisti, educatori, pionieri) che ci guidano verso questo modo giusto di relazionarsi con la natura circostante, usando empatia verso tutto questo, verso ogni essere vivente, crearci, imparare l’intelligenza emotiva, sociale, ecologica, e avere responsabilità nelle azioni che sono e saranno compiute ogni giorno. Tutte queste caratteristiche sono già in nostro possesso, però vanno rispolverate, vanno tirate fuori dal cassetto dimenticato lassù, in soffitta. Purtroppo queste intelligenze sono andate via via tralasciate.

“Se c’e un libro sull’educazione che dovrebbe leggere ogni insegnante del pianeta, è senza dubbio Coltivare l’intelligenza emotiva!”
Laurie Lane-Zucker, direttrice della Orion Society e fondatrice di Hotfrog

David Goleman, Lisa Bennett, e Zenobia Barlow (suoi collaboratori) dimostrano, in questo libro, come sia possibile trasformare l’educazione integrando la coltivazione di queste intelligenze.

 

Riporto gli argomenti dell’indice:

Parte prima – Restare in piedi su una montagna di carbone

  • Capitolo 1 – Lezioni di una figlia di un minatore di carbone
  • Capitolo 2 – Delirio di potere

Parte seconda – Passare dalla rabbia all’azione nella terra del petrolio

  • Capitolo 3 – Il cuore del caribù
  • Capitolo 4 – Oltre le lamentele

Parte terza – Acqua in condivisione: andare oltre i confini

  • Capitolo 5 – Guerre (e pace) d’acqua
  • Capitolo 6 – Dal ripristino alla resilienza

Parte quarta – Nutrire le comunità

  • Capitolo 7 – Cambiare il sistema alimentare, un seme alla volta
  • Capitolo 8 – Creare un percorso per la giustizia alimentare

Parte quinta – Strategie di sviluppo professionale

  • Capitolo 9 – Linee guida per creare comunità Eco-istruite
  • Capitolo 10 – Mettere in pratica

Per poterne leggere qualcosa di più: l’Anteprima del libro Coltivare l’Intelligenza Emotiva.

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Giuliana C. ha detto:

    sai, anche io penso che sia importante ritornare a scoprire la natura e i suoi ritmi per apprezzare davvero le ricchezze della nostra vita…tutti dovrebbero provare la gioia di veder nascere dei frutti di cui cibarsi dopo un periodo di duro lavoro, dal seme, alla pianta, al frutto…in fondo il giardinaggio è una metafora di come dovrebbe essere la vita. Lavoro e conseguenti soddisfazioni. L’ho imparato quando ho visto crescere le mie prime zucchine; pochi mesi addietro nel vaso c’era solo un misero seme, ma poi con l’acqua, il sole e le cure quotidiane quella pianta ha dato molti frutti…e sono stati i più saporiti e apprezzati che abbia mai mangiato!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Esatto esatto, alla fine è da lì che veniamo, è come rinnegare la nostra natura, la natura è la nostra vita ed è fondamentale osservarla, rispettarla.. lei ci saprà ripagare.
      Non c’è arte più istruttiva del giardinaggio, per comprendere i grandi messaggi della vita.
      Come hai spiegato tu, e tra l’altro ti capisco bene, hai ottenuto con le tue cure degli esseri viventi e da ciò hai tratto dei grandi insegnamenti di vita, sembra poco, ma in realtà, è il poco l’essenziale, oltre al fatto che hai poi mangiato ciò che tu hai coltivato. Questa è soddisfazione.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...