Alberi in città e potature drammatiche

Passeggiamo spesso, e mi piace tantissimo osservare e fotografare piante, animali, natura.. momenti, luoghi e cose magici.

Poi ti capita di trovarti davanti un’oscenità (e magari fosse solo una) del genere

IMG_20180227_165204~2

e ti soffermi a pensare:

ci si preoccupa sempre per quello che un essere umano pensa, quello che è bene per un umano. Tutto gira sul pensiero di chi può esporre, di chi può difendersi, parlare, agire. E quello che è bene per queste povere piante? Chi lo decide?

Purtroppo ci si dovrebbe rendere conto che l’umano vuole tutto al suo cospetto, vuole rispetto, vuole potere, vuole ricchezza, vuole comandare, vuole, pretende, ma non si ferma mai un attimo a dar pensiero e voce a chi non ce l’ha, e se c’è chi ci prova sarà sempre in minoranza, purtroppo, perché il mondo corre veloce, prevalgono le cose che per l’umano sono ritenute importanti, carte, dovere, soldo, tutte ormai divenute utili, ma troppo materialiste!! Si è perso il valore di tanto.

IMG_20180227_165230~3

Ebbene umano, voglio ricordarti solo una cosa, che: se non fosse per loro 🌲 tu non respireresti; se non fosse per loro 🌳 il mondo sarebbe bianco e nero (a parte vernici e pitture); a parte che comunque se non fosse per loro 🌴 tu nemmeno esisteresti e non potremmo neppure parlarne.

E quind ti dico, umano:

Prima di pretendere rispetto incondizionato, portane ad esseri più superiori di te! Esseri che vegliano suolo, aria, vita, da prima ancora che tu avessi solo in mente di esistere

IMG_20180222_141641~3

Come si fa a definire “potatura” un lavoro del genere? Io la definirei meglio con termini come “bullismo” verso pianta indifesa. Roba che, se ci potesse essere un buon vecchio “Platano Picchiatore” (vedi Harry Potter) nei pressi di ogni gruppo di alberi “osservatori”, aaaaaaah come si vendicherebbero anche loro di tutte le torture subite.

Ogni essere ha il suo supereroe.

IMG_20180227_170252~2

Purtroppo le cose non stanno così, le piante si possono anche ribellare a modo loro, ma sarebbe un modo lento, e non tutte purtroppo, anche perché la loro lentezza viene sempre preceduta dall’azione anticipata dell’uomo:

“pota qui” – “elimina li” – “estirpa di la” – “diserba di qua”.

Ma pensateci un po’, queste piante avranno pure qualche diritto o no? Dopotutto sulla Terra si dovrebbe convivere….

IMG_20180227_170256~2

Mi dedico a parlare delle oscene potature degli alberi qui, queste sono solo alcune che ho avuto la sfortuna di vedere.

Alberi, come si nota alcuni molto possenti, vecchi, belli, se non fosse per i metodi di potatura drastica antiestetica e il più delle volte inutile!!!!!!

Togliamo le parti secche, malate, ma non riduciamoli così, ascoltiamoli! Non ci vuole tanto, loro vegliano su di noi, perché non li ringraziamo per quello che fanno per noi? Un grazie onesto, sincero, anche a fatti però, altrimenti non vale, e io mi schiero dalla parte loro però.

Ma dico io, se si devono amputare inevitabilmente a questo modo, perché non fanno a meno di piantarle! Per esigenze quali “vento” “auto” “umani” non gli si dà la possibilità di esprimersi appieno.. e mettiamoci nei panni di queste povere creature, e smettiamola di lamentarci per tutto!

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sebbene li avessi avvertiti di non farlo, quei vigliacchi dei miei vicini hanno aspettato che mi assentassi per rasare al suolo tutti gli alberi al per due motivi: 1) Toglievano due/tre ore di luce ad una condomina che abita al primo piano; 2) durante le serate estive, quando indugiano sulla panchina in “chiacchiera” (si legga sparlare di quello o quell’altro) gli casono le foglie sulla testa. Ho provato un dolore immenso e posso confidare solo sulla giustizia divina.

    Piace a 1 persona

  2. Antonella ha detto:

    Potature tragiche….

    Mi piace

  3. sidilbradipo1 ha detto:

    Le potature pubbliche sono decise dall’assessore su segnalazione dei vigili o dei controllori di zona che decretano il “pericolo rami” per i passanti. I giardinieri tagliano i rami indicati come da modulo NC Non Conformità e non possono fare altro che adeguarsi, oppure pagare le penali in caso di danni a cose e persone. Il disastro è tutto lì da vedere 😦
    Bacio
    Sid

    Piace a 1 persona

  4. newwhitebear ha detto:

    in effetti è come scrive @Sid. Le decisioni vengono prese per pararsi il dietro da richieste di danni. Il vero dramma è che le povere piante sono costrette a vivera da incubo tra i gas di scarico e le asfaltature sulle radici. Dove abito stanno eliminando le piante che sono sulla sponda del canale. Unica colpa? La spnda non è stabile e rischiano di cadere sulla strada.

    Piace a 1 persona

  5. lastufaeconomica ha detto:

    come è vero quello che scrivi, per non parlare poi dei cespugli o delle piante di rose, ma perchè? Così si rinforzano, bene tagliamo le gambe ai bambini così cresceranno meglio.Perchè continuare a credere che la natura sia al nostro servizio? Un mio vicino ha potato un albero che faceva delle bellissime albicocche. ah venivano in giardino troppi insetti…ora è un tronco secco, che piange uno strano fluido….

    Piace a 1 persona

  6. Waves ha detto:

    Io sono……daccordissimo!!!!!!! tutto il discorso del fatto che l’uomo vuole tutti al suo cospetto lo sottoscrivo in pieno.
    Ciao 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...