Hatiora Gaertneri.

Anche questo sabato, nonostante non fosse un vivaio ma un centro commerciale d’abitudine, ho trovato un’altra piantina che ha catturato il mio interesse.
Passo nel reparto piante come sempre, e tra azalee, gloxinie, phalaenopsis, dracaene, grassine varie e molte altre, mi ritrovo davanti una pianta che inizialmente credevo Schlumbergera, e pensando proprio che fosse lei, ma di varietà diversa, le ho osservate; c’erano di colore: rosa, che già ho; rossa molto carina anche lei, che ho ma col bianco nel mezzo (la Caribbean Dancer); e poi arancione, che è quella che mi ha seguito fino a casa.

IMG_0460
Hatiora Gaertneri o Rhipsalidopsis Gaertneri

Riguardo al nome, osservo il fiore, e mi dico “però è differente dalla Schlumbergera, e si nota bene, non è che si tratta del cactus di pasqua? Anche perché la schlumbergera fiorisce in inverno”. Quindi incomincio la mia ricerca, molto veloce, perché i miei dubbi son stati chiariti subito dalle immagini di google.
Si tratta di Hatiora gaertneri, sinonimo Rhipsalidopsis gaertneri.
Appunto, il particolare che mi è saltato agli occhi, è la differenza dei fiori tra schlumbergera e Rhipsalidopsis; quindi, se si ha difficoltà nel distinguerle o semplicemente nel riconoscerle, osservate i fiori.

Tra l’altro, nel caso la pianta non sia in fiore, si riesce a distinguere anche dai segmenti del fusto. Mentre l’Hatiora ha i segmenti leggermente dentellati, la Schlumbergera li ha dentellati ma in modo marcato.

DESCRIZIONE DELLE HATIORA: Il nome deriva da Thomas Harriot.
Fanno parte della famiglia delle Cactaceae, e vengono da foreste e zone rocciose del Brasile. Ce ne sono circa 6 specie.
Perenne epifita (che vive su altre piante).
Hanno fusti affusolati, suddivisi in segmenti, di crescita eretta o ricadente.
Dalle areole, in cima ad ogni segmento, crescono la vegetazione nuova, e i fiori, che sono diurni a trombetta o imbutiformi sono prodotti solo dalle areole.
Dopo dei fiori, se impollinati, si formano frutti bianchi o gialli, di forma sferica o obovoide (cioè a forma di uovo capovolto). obovoidi

H. Gaertneri. Viene dal Brasile Orientale. Cespuglioso, semipendulo, sempre suddivisa in segmenti, piatti, oblunghi (più lunghi che larghi) o ellittici, come si è visto nella foto sopra, dentellati poco marcatamente. Ogni segmento ha dai 3 ai 5 tubercoli, e su ogni lato areole con 1 o 2 setole giallo-marrone. I fiori sono diurni imbutiformi, e crescono in cima ai segmenti più giovani

Parliamo della coltivazione.


FIORITURA: da primavera fino a inizio estate.


ESPOSIZIONE: mezz’ombra, ombra parziale, ed elevata umidità.


TEMPERATURA MINIMA: 13°, per cui in inverno va tenuta in casa, o in serra calda.


TERRENO: terriccio fertile, misto a ghiaia fine, sabbia e terriccio di foglie. pH da acido a neutro. Si può tenere in vaso o in cestini pensili.


ANNAFFIATURA: tenere umido, ma far asciugare prima annaffiare. Usare acqua piovana. In inverno diminuire le annaffiature, lasciando comunque leggermente umido. Durante il periodo vegetativo, soprattutto quando fa caldo nebulizzare con acqua dolce.


CONCIMAZIONE: una volta al mese.


MOLTIPLICAZIONE: talea di segmento a primavera ed estate, dopo la fioritura. E per semina sempre a primavera tra i 21-24. Si possono impollinare per creare nuovi ibridi.


PROBLEMI: cocciniglia farinosa.

E come sempre buona coltivazione.

VOTA SU DIGGITA 

Fonti, tratto liberamente da:

>A-Z L’Enciclopedia delle Piante da Giardino, The Royal Horticultural Society, Christopher Brickell, seconda edizione italiana 2012, Mondadori, Verona.

Annunci

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. Giusy ha detto:

    Ciao Federica, con questo post giochi in casa con me! Adoro la piante grasse, anche se non sono molto ferrata come invece lo sei tu, sui vari nomi. Io ne ho una di quelle che fioriscono in inverno, da alcuni anni, e lo scorso novembre mi ha fatto una doppia fioritura e mi ha reso felicissima. Mi fa un sacco piacere che abbiamo questa passione comune. 😉 A presto!

    Liked by 1 persona

    1. Patalano Federica ha detto:

      Ciao Giusy :). Anche a me fa tanto piacere condividere le passioni :). E questa del giardinaggio da tante soddisfazioni, quando vedi sbucare fuori il bocciolo da una pianta che inaspettatamente ti vuole regalare quella fioritura.
      Si si parli della Schlumbergera. Che bello, addirittura doppia fioritura? Mi fa molto piacere, son belle soddisfazioni 🙂
      A presto Giusy 🙂

      Mi piace

  2. relaxingcooking ha detto:

    Adoro le piante grasse, sto rinnovando il mio giardino, i tuoi post mi saranno di grande aiuto 🙂 grazie

    Mi piace

    1. Patalano Federica ha detto:

      Le piante grasse sono amatissime, e particolarissime 🙂
      Mi fa molto piacere essere d’aiuto 🙂 Grazie a te 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...